Il drone riprende milioni di persone in Argentina che festeggiano la vittoria dei Mondiali di calcio

Salute e tecnologia

Il drone riprende milioni di persone in Argentina che festeggiano la vittoria dei Mondiali di calcio

buenos-aires

Sebbene l’esito della finale dei Mondiali di calcio di domenica in Qatar sia stato così deprimente per i tifosi della Francia in tutto il mondo, ha offerto a milioni di persone in tutta l’Argentina, altrimenti sofferente, motivi di gioia e di festa incontenibili, alcuni dei quali sono stati catturati in un video con drone ripreso a Buenos Aires.

Il video dal drone offre una vista aerea di quelli che erano i milioni di tifosi argentini che sono scesi nella Plaza de la República di Buenos Aires domenica per celebrare il primo titolo di Coppa del Mondo della nazione dal 1986. La clip di 38 secondi è stata pubblicata sull’account Instagram buenosaires.ar di Martín “Tincho” Hernández e sul subreddit r/drones. Si tratta di una ripresa FPV di tifosi in delirio, vestiti con le maglie a strisce bianche e blu dei campioni del mondo.

Tra questi ci sono i più coraggiosi (o un po’ pazzi) festanti appollaiati in cima a quelli che sembrano essere i lampioni eccezionalmente alti del centro di Buenos Aires, e persone che reggono un grande striscione con l’eroe della squadra del 1986 – il defunto, grande e sempre famigerato Diego Maradona.

Dopo essere sceso in picchiata e aver sorvolato la folla in una delle strade trasversali che portano a Plaza de la República, il pilota ha zoomato fino all’Obelisco centrale. Il drone riprende il video mentre sale, si rovescia sulla cima e precipita lungo il pilastro prima di livellarsi sopra le masse e tornare da dove è venuto, il tutto accompagnato da una delle canzoni preferite dai tifosi di calcio argentini.

Per quanto il video dal drone sia impressionante nell’immortalare l’euforia che la maggior parte dei tifosi argentini credeva sarebbe sfuggita ancora una volta dopo che la loro squadra aveva perso il vantaggio sulla Francia – per tre volte diverse – è anche una prova della flagrante violazione delle leggi sui droni del Paese che sono state coinvolte nelle riprese. Tra le norme c’è il divieto di sorvolare le persone (un’infrazione moltiplicata per un milione in questo caso) o di volare a meno di 30 metri da un edificio. Ooops.

È improbabile, tuttavia, che l’abile pilota del drone che ha ripreso il video finisca nei guai per aver violato le norme argentine. Tanto per cominciare, il proprietario si è presumibilmente dileguato tra la folla circostante nel momento in cui il mezzo è atterrato. Nel frattempo, è improbabile che la polizia argentina, come il resto del Paese, smetta di festeggiare e torni al lavoro ancora per qualche settimana. Pochi rimprovereranno loro di essersi presi un po’ di tempo per farlo.

In effetti, oltre a rappresentare un ulteriore titolo mondiale che è ripetutamente sfuggito dalle mani dell’Argentina negli ultimi decenni, la vittoria della Coppa del Mondo di domenica ha segnato una rara occasione per il Paese di dimenticare momentaneamente il suo tasso di inflazione vicino al 100%, la generale tristezza economica e una situazione politica travagliata che include l’ex leader e l’attuale vicepresidente che sono stati condannati per corruzione all’inizio di questo mese. Che cos’è un volo illegale di un drone rispetto a tutto questo?

FONTE