Portare il Mini 3 Pro in tour con la musica

Salute e tecnologia

Portare il Mini 3 Pro in tour con la musica

The Head and the Heart (La Testa e il Cuore ndr), una band indie folk americana di Seattle, Washington, intreccia liriche poetiche e melodie in un’esperienza coinvolgente. E così come la loro musica crea una sensazione avvincente e avvolgente, hanno abbracciato una terza dimensione – le immagini aeree – mettendo in risalto la loro visione artistica. Hanno fatto dei droni una parte integrante della loro arte, catturando i momenti che li formano come band e che ispirano il loro crescente seguito. Dalle prove dietro le quinte agli spettacoli dal vivo con i fan, The Head and the Heart si affidano ai prodotti DJI per ricordare il loro percorso artistico.

Durante il tour “Every Shade of Blue” del 2022, The Head and the Heart hanno iniziato a utilizzare il DJI Mini 3 Pro. Ultimo nato della linea di droni più piccoli di DJI, il Mini 3 Pro offre funzionalità di livello professionale in una struttura ultraportatile, perfetta per una band in viaggio. Coinvolgere il pubblico è fondamentale per le esigenze del tour, e le riprese verticali con il Mini 3 Pro aprono nuove possibilità per il modo in cui The Head and the Heart raggiungono i loro fan sui social media e oltre. Sebbene la band utilizzi ancora attrezzature fotografiche tradizionali, si rivolge a Mini 3 Pro per le riprese aeree uniche che solo un drone può offrire.

In questa intervista, il bassista Chris Zasche e Penny Kapadoukakis – fotografo, videografo e social media manager della band – sottolineano come i prodotti DJI si integrino nella loro vita e nel lavoro della band.

Quando è nato il vostro interesse per i droni?

Chris Zasche: Ho avuto il mio primo drone all’inizio del 2020. Il mio vicino di casa mi ha mostrato alcune riprese fatte con il DJI Mini 2 mentre pescava. Sono rimasto così colpito che ne ho ordinato uno il giorno stesso.

The Head and the Heart utilizzano il DJI Mini 3 Pro per riprendere dall’alto il loro tour estivo.

In che modo la band ha utilizzato i droni in passato e nell’attuale tour, e quali sono gli utilizzi previsti per il futuro?

Penny Kapadoukakis: Nel tour attuale, sono stati utilizzati per catturare le bellissime location della East Coast in cui la band si è esibita, in particolare alcune incredibili riprese al tramonto in luoghi come frutteti e parchi nazionali. Inoltre, catturare il pubblico è stato incredibilmente facile con il Mini 3 Pro, poiché è in grado di volare abbastanza in alto sul luogo per filmare le reazioni sbalorditive dei fan alla performance. In futuro, sarebbe fantastico incorporare l’uso dei droni nei video musicali e anche nelle riprese di performance live più lunghe.

Quali sono i vostri luoghi preferiti per volare?

CZ: Vivo in campagna, quindi di solito fotografo ciò che mi circonda: montagne, fiumi e canyon. Le dune di sabbia sono le mie nuove preferite.

In che modo la ripresa verticale semplifica il suo lavoro?

PK: Le riprese verticali sono così comode ora che tutto ciò che pubblichiamo viene caricato anche su TikTok. Anche con le riprese in 4K in orizzontale, una volta ritagliato a 1080×1920, il video perde di qualità. Ma questo non accade mai quando si riprende in verticale con la Mini 3 Pro, poiché è in grado di riprendere in 4K, il che è perfetto per i reel e le storie di Instagram e per i TikTok.

Cosa riprende di solito mentre vola?

CZ: Di solito giro video. Mi piace la sensazione di lentezza cinematografica della deriva attraverso un paesaggio o di un flyby a bassa quota. Mi piace anche sperimentare le spirali lente mescolate ai cambiamenti di quota. C’è così tanto da esplorare.

Le dimensioni compatte di Mini 3 Pro la rendono una telecamera volante affidabile per gli ambienti interni

Quali sono alcune delle sfide di contenuto che dovete affrontare e come Mini 3 Pro le risolve?

PK: Alcune sfide di contenuto sono state l’ottenimento di riprese della folla completa che hanno davvero stupito la gente e hanno catturato la grandezza degli spettacoli che stavano tenendo. Siamo stati in grado di far volare Mini 3 Pro all’interno della venue a un’altezza tale da catturare davvero la scala con cui i nostri fantastici fan partecipavano agli spettacoli.

In che modo gli hobby artistici e non musicali aiutano la vostra creatività?

CZ: Sono molto interessato alle arti visive, alla pittura, alla fotografia, alla videografia e al montaggio. Sono tutti sbocchi così diversi, ed è bello prendersi una pausa da uno di essi – soprattutto se si è raggiunto un muro – e avere un altro sbocco creativo da esplorare. Anche il rapporto tra audio e video è incredibilmente divertente da gestire. Ho creato una manciata di tracce audio ambientali appositamente per accompagnare le riprese di droni che ho girato. Il video ispira l’audio e viceversa.

Ha usato altri prodotti DJI durante il tour?

PK: Uso il mio gimbal DJI Ronin-S quasi ogni giorno durante il tour. È fondamentale per ottenere incredibili riprese in timelapse della folla, clip fluide di performance dal vivo e per seguire la band in ogni città che visitiamo. Può contenere anche un carico utile incredibile, in modo da poter utilizzare la mia videocamera e il mio obiettivo zoom per tutte le riprese video in movimento di cui ho bisogno durante lo spettacolo.

Penny Kapadoukakis e il Mini 3 Pro sono pronti per un altro concerto.

Gli strumenti creativi sono un tramite per il successo dell’arte e i The Head and the Heart hanno imparato che il piccolo ma potente Mini 3 Pro è un compagno perfetto per l’arte che stanno creando durante il tour. Utilizzando la Mini 3 Pro, la band è in grado di catturare i momenti che definiscono la loro arte e affascinano i loro fan.

FONTE