Confronto DJI Mavic 3 vs. Mavic 3 Classic: Quale drone scegliere?

Salute e tecnologia

Confronto DJI Mavic 3 vs. Mavic 3 Classic: Quale drone scegliere?

La linea Mavic di DJI ha sempre detenuto l’ambito titolo di ammiraglia dell’azienda, e quest’anno abbiamo non una, non due, ma ben tre opzioni tra cui scegliere. Diamo quindi un’occhiata ai due modelli più popolari con questo confronto e vediamo quale scegliere: il Mavic 3 e il Mavic 3 Classic.

Differenze tra Mavic 3 e Mavic 3 Classic

Se si guarda al carico della fotocamera, si capisce subito la differenza tra il Mavic 3 e il Mavic 3 Classic. Mentre il resto del drone è all’altezza del fratello maggiore, con 46 minuti di volo e 8 GB di memoria a bordo, il Classic manca di un elemento importante: la telecamera da 1/2 pollice.

Questo è presumibilmente il compromesso che ha permesso a DJI di abbassare il prezzo tra i due droni, con il Classic che arriva a circa €1609 e €1759 se abbinato al controller RC. Questo lo rende competitivo rispetto all’Air 2S di DJI.

Somiglianze tra Mavic 3 e Mavic 3 Classic

A differenza del Mini 3 Pro rispetto al Mini 3, non si perdono impostazioni di registrazione o funzioni intelligenti, ma solo l’opzione della seconda fotocamera. Anche se dovrete acquistare un set diverso di filtri ND, avrete comunque il sensore Micro 4/3 Hasselblad da 5,1K che scatta fino a 200 fotogrammi al secondo in 1080p o 120 in 4K.

Entrambi i droni sono potenti e capaci se messi nelle mani giuste. Alla fine della giornata, è il pilota a realizzare lo scatto, non la persona che possiede il miglior drone.

Casi d’uso del Mavic 3

Dall’uscita del Classic, il Mavic 3 standard è diventato il drone ideale per la fotografia. Se da un lato si hanno a disposizione tutte le caratteristiche e i dettagli per i video, dall’altro la tele-camera è uno strumento potente per creare foto straordinarie.

Foto di un tribunale della contea del Kentucky con la fotocamera tele Mavic 3 da 0,25 miglia di distanza.

Il Mavic 3 è destinato ai piloti che fanno molti lavori video e fotografici e non hanno bisogno delle capacità ProRes del Mavic 3 Cine. Tuttavia, se si fanno video, è anche una buona scelta, in quanto offre più opzioni per tenere il drone più lontano dall’azione, pur ottenendo video 4K nitidi dalla tele camera.

Casi d’uso del Mavic 3 Classic

Anche se è possibile scattare ottime foto con il Mavic 3 Classic, se si sceglie di acquistare questo drone rispetto a quello standard, è molto probabile che ci si dedichi solo ai video, che la fotocamera Hasselblad è in grado di fare molto bene. Il Classic è in realtà solo un aggiornamento dell’Air 2S, quindi se siete qualcuno che vola ancora con quello, userete questa fotocamera in modo simile. Avere più di una fotocamera su un drone consumer è davvero una novità per il settore, quindi molto probabilmente non sentirete la mancanza della tele camera.

Verdetto finale: Quale scegliere?

In generale, l’importante è l’uso che si fa del drone. Se non avete bisogno di una tele camera, risparmiate e acquistate il Classic. Se siete indecisi tra una scelta e l’altra e potete permettervi il prezzo del Mavic 3, consigliamo questo modello, che ha tutte le caratteristiche del Classic e le funzionalità extra dell’obiettivo tele, di cui potreste innamorarvi.

FONTE