Roseo futuro per ASUS ZenFone 3, tempi e novità dell’aggiornamento Android 8.0

Asus ZenFone 3

La storia degli ASUS ZenFone 3 dovrebbe differire da quella che è stata propria degli ZenFone 2, che purtroppo non hanno mai ricevuto l’aggiornamento del sistema operativo ad Android Nougat 7, se non attraverso delle customROM sviluppate da team indipendenti.

A margine dell’annuncio degli ASUS ZenFone 4, il produttore ha promesso che aggiornerà ad Android 8.0 tutti i modelli che compongono la linea degli ASUS ZenFone 3, oltre che gli attuali portabandiera appena annunciati, com’era ovvio che fosse.

Purtroppo, non è stato specificato quando esattamente avverrà nell’ambito degli ex portabandiera, anche se riesce difficile credere ricevano l’upgrade alla prossima major-release prima della fine dell’anno.

In ogni caso, si prospettano miglioramenti di sorta per quel che riguarda la velocità dell’interfaccia utente, snellita notevolmente del bloatware che adesso popola la versione corrente (le app di sistema calerà da 35 a 13, un alleggerimento non di poco conto senza ombra di dubbio).

Gli ASUS ZenFone 3, in occasione dell’aggiornamento ad Android 8.0, accoglieranno anche la nuova ZenUI 4.0, presentata proprio a margine del lancio degli ASUS ZenFone 4. Una promessa, questa, che speriamo il produttore manterrà senza riserbo, e che possa in qualche modo far dimenticare quanto successo con gli ZenFone 2, abbandonati a sé stessi nonostante il grande volume di esemplari venduti in tutto il mondo (a conti fatti fu proprio questo il modello che lanciò il orbita il brand taiwanese, portandolo ai livelli attuali).

Se i possessori dei vari ASUS ZenFone 3 potranno o meno ritenersi più fortunati di quelli che hanno stretto e che ancora stringono tra le mani lo ZenFone 2 ve lo diremo solo più avanti: per adesso possiamo attenerci solo alle affermazioni fatte dalla società, che speriamo presto o tardi (più presto che tardi) si tramutino in fatti.

Nokia 8, un top di gamma Android per cancellare l’era Microsoft. Costa 599 euro

https://cdn.dday.it/system/uploads/news/square_crop_img/23966/block_nokiathumb.jpg

Nokia vuole tornare tra i grandi: dopo i primi tre smartphone Android di fascia media ed entry ecco che spunta il top di gamma atteso da tempo. Nokia 8, ufficializzato oggi, è uno smartphone che per certi versi ricorda i migliori prodotti nati nel periodo Microsoft, tecnologia PureView per…Continua

Pubblicato in Senza categoria

Come migliorare le foto con gli editor Android e iOS

Se il vostro smartphone è dotato della migliore fotocamera o anche della più modesta, ci sono tre modifiche rapide in grado di rendere le foto migliori di quanto, in realtà, non siano. Si tratta dei filtri, parola magica che fa di molte app apposite la strategia più usata per ritoccare le immagini e renderle invidiabili. Prima di […] More

Leggi l’articolo completo su: Come migliorare le foto con gli editor Android e iOS – Articolo originale di: FocusTECH

Provare Android 7.2.2 su Huawei P9 Lite: aggiornamento garantito dalla Paranoid ROM

Torniamo a parlare di Huawei P9 Lite in termini di aggiornamento, anche se questa volta per vie non ufficiali come in genere siamo abituati a fare.

Per l’occasione vogliamo indugiare su Android 7.2.2, disponibile per il suddetto dispositivo grazie al lavoro dello sviluppatore OldDroid di XDA Developers (lo stesso che giorni fa mise a disposizione, proprio per l’Huawei P9 Lite, la relativa versione ottimizzata della LineageOS 14.1 basata su Android 7.1.2 Nougat).

Già rilasciata anche per Huawei P8 Lite, la Paranoid ROM contribuirà ad una migliore gestione del colore e del pannello touch screen, prevedendo, per quest’ultimo aspetto, i tocchi accidentali, oltre che a sopprimere diversi bug ormai noti. Si tratta di una versione ancora preliminare, pertanto soggetta a possibili malfunzionamenti. Se siete pronti ad accettare la cosa, potrete anche procedere all’installazione, che richiedere dapprima l’ottenimento dei permessi di root e l’innesto della recovery modificata TWRP.

La Paranoid ROM, che porta Androoid 7.2.2 su Huawei P9 Lite, risulta compatibile con tutte le varianti del dispositivo (a patto che si tratti di questo modello, e che non si tenti l’installazione della release su tutt’altro telefono, che in quel caso svalvolerebbe di certo).

Prima di procedere, effettuate un backup preventivo, e ricaricate il dispositivo ove mai la batteria indicasse una carica residua inferiore al 50 % (sarebbe un bel problema se il terminale si spegnesse nel corso del processo).

Per tutti gli approfondimenti del caso ed il link al download della Paranoid ROM (basata su Android 7.2.2) per Huawei P9 Lite, vi rimandiamo all’articolo dedicato di ‘stechguide.com‘, dove troverete tutto il necessario per omologare la vostra unità alla versione OS sopra descritta (anche se non ufficialmente). Per qualsiasi dubbio, presente e futuro, non esitate a farci tutte le domande che volete.

Cogliamo l’opportunità per ricordarvi delle offerte MediaWorld di Ferragosto, dove si profila protagonista anche l’Huawei P9 Lite, che potrete fare vostro al prezzo di 199 euro, approfittando degli X Days fino al 16 agosto.

OnePlus 3 e 3T riceveranno Android O e poi verranno abbandonati, l’annuncio ufficiale dell’azienda

I modelli OnePlus 3 e 3T riceveranno l’aggiornamento ad Android O e poi non saranno più aggiornati, lo conferma ufficialmente uno dei responsabili. Una notizia che non farà di certo piacere ai possessori dei due top di gamma di casa OnePlus rilasciati lo scorso anno, e ancora attualissimi sotto il profilo della scheda tecnica. Il […] More

Leggi l’articolo completo su: OnePlus 3 e 3T riceveranno Android O e poi verranno abbandonati, l’annuncio ufficiale dell’azienda – Articolo originale di: FocusTECH

Android O rimandato. Il nome svelato il giorno dell’eclissi

https://cdn.dday.it/system/uploads/news/main_image/23939/block_O.jpg

A volte anche gli “spioni” più affidabili sbagliano. Notizia di una settimana fa, David Ruddock, editor di Android Police, aveva diffuso un’indiscrezione secondo la quale la nuova distribuzione di Android sarebbe comparsa sui Pixel in questi giorni. Pare invece che il debutto dell’ultima versione del sistema operativo mobile…Continua

Pubblicato in Senza categoria

Ecco Android 7.2.2 su Huawei P8 Lite: disponibile l’aggiornamento tramite Paranoid ROM

Huawei P8 Lite

Le sorprese non sono finite per l’Huawei P8 Lite: dopo la ricezione della LineageOS 14.1 basata sull’aggiornamento ad Android 7.1.2, adesso tocca addirittura ad Android 7.2.2 Nougat, attraverso la Paranoid ROM.

Ci ha pensato surdu_petru di XDA Developers a compilarne una versione ottimizzata per l’apprezzato modello del 2015, in grado di apportare al dispositivo diverse ottimizzazioni, tra cui una migliore gestione del colore, la prevenzione dei tocchi accidentali sul touch-screen e la correzione di fastidiosi bug minori.

L’ultima versione della Paranoid ROM per Huawei P8 Lite risulta disponibile per entrambi i modelli Single e Dual SIM con product-code ALE-L02, L21 e L23. Per poter procedere all’installazione, occorrerà prima aver ottenuto i permessi di root, ed aver installato a bordo la recovery modificata TWRP.

Purtroppo, la ROM si trova ancora in versione alpha, ed alcune componenti potrebbero non funzionare in modo impeccabile (bisogna fare i conti con questa realtà prima di andare a colpo sicuro sull’installazione). Per la consultazione delle maggiori caratteristiche della Paranoid ROM per Huawei P8 Lite basata sull’aggiornamento ad Android Nougat 7.2.2 e sugli elementi che purtroppo non funzionano, cliccate sulle pagine di stechguide.com.

Per il resto, prima di cimentarvi assicuratevi di avere la batteria carica almeno al 50, 60 % del totale, e di eseguire alla perfezione tutti i passaggi richiesti, onde evitare il brick del telefono, ovviamente non coperto dalla garanzia (se ancora in corso di validità).

In linea di massima, la Paranoid Android resta tra le custom ROM più complete nel suo genere: se volete tentare la strada del modding su Huawei P8 Lite, probabilmente dovreste prendere in considerazione proprio l’idea di puntare su questa soluzione (facendo chiaramente la massima attenzione nel corso del processo per i motivi che vi abbiamo appena spiegato, specie se poco esperti in questo settore).

Nessun aggiornamento di agosto per i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge Vodafone? Ancora lontano Android 7.1

Samsung Galaxy S7 Edge

Ad agosto c’è da aspettarsi un nuovo aggiornamento per i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge, in particolare per i dispositivi serigrafati Vodafone? L’operatore ci ha abituati ad essere una sorta di apripista in Italia degli update per questi e altri telefoni del produttore Samsung. Eppure nell’ultima tabella di marcia ufficiale condivisa dal vettore per i rilasci di questo mese, notiamo un certo immobilismo per le settimane a venire.

Ecco il thread del forum di Vodafone in cui sono elencati i dispositivi che riceveranno nel giro di uno o due settimane al massimo un nuovo update migliorativo del pacchetto software. Ebbene, i grandi assenti di questa lista per il mese corrente sono appunto i Galaxy S7 e S7 Edge che sembrano essere stati saltati del tutto dalle operazioni di imminenti rollo-ut. Come è ben visibile, nella tabella in cui si fa riferimento al produttore Samsung, compaiono i Galaxy S8, i Galaxy S6 in tutte le loro varianti e addirittura i ben datati Galaxy Note 4 ma nessuna traccia dei top di gamma 2016. Una vera e propria disdetta, visto che di solito (come pure anticipato anche ad apertura articolo) è stato sempre l’operatore rosso a far partire la diffusione di determinati firmware innovativi: quindi questa situazione di stasi non lascia ben sperare neanche per gli eventuali update no brand o di altri vettori mobili.

Un gran peccato, visto che solo la settimana scorsa avevamo condiviso con voi una notizia all’apparenza positiva proveniente da Vodafone Australia. L’operatore aveva rilasciato dei dettagli relativi al prossimo Android 7.1 sui nuovi Samsung Galaxy S8 e la cosa era stata interpretata come molto positiva anche per il rilascio sui predecessori delle ammiraglie, dunque sui due Galaxy S7. Non credo ci siano affatto dubbi sul fatto che anche l’ultimo firmware arrivi ma probabilmente dovremo attendere almeno la fine del periodo delle vacanze per poter toccare con mano un pacchetto corposo, funzionale e davvero migliorativo.