Richiesta casella di posta @ammassi.it

Salute e tecnologia

Registra la tua casella.

Protocolli supportati POP3, IMAP, SMTP
SMTP Autenticato Sì (Plain Text)
Funzionalità Webmail Import rubrica
Calendario
Risponditore automatico
Gestione filtro antispam con personalizzazione per casella della sensibilità ed azioni
conseguenti
Ricerca messaggi
Rendering html di attachment
Authoring di messaggi in html wysiwyg
Granularità di intervento su parametri per singola casella
Accesso web per cellulari/palmari
Configurazione account esterni Fino a 4 caselle email (anche esterni ad Ammassi) configurabili all’interno della Webmail stessa, per poter consultare più caselle in un unico accesso.
Web storage Per ciascun account è possibile disporre di uno spazio sul server, di dimensioni pari alla casella, all’interno del quale poter caricare e salvare documenti, immagini, video e musica. Il web storage dispone inoltre di un editor di immagini e testi, che consente la creazione, modifica e salvataggio di file e documenti direttamente all’interno della Webmail.
Funzione BAM
(Big Attachment Message) Consente di inviare allegati di grandi dimensioni con estrema semplicità. Qualora gli allegati superino la dimensione limite impostata tramite l’apposito pannello, questi non saranno inclusi nel messaggio, ma saranno inviati al destinatario come un semplice link dal quale poter scaricare e visualizzare i file.
In tal modo i file non andranno ad occupare lo spazio disponibile per la casella, né correranno il rischio di non essere ricevuti dal destinatario perché “troppo ingombranti”.
Sincronizzazione contatti/eventi Per sincronizzare e mantenere sempre aggiornati eventi e contatti tra telefono cellulare, client e Webmail.
Rubrica corporate La rubrica che può essere gestita e modificata utilizzando la casella postmaster, per l’inserimento di contatti e gruppi che potranno essere visualizzati da tutte le caselle del dominio.
Calendario corporate Evoluzione della tradizionale funzione di calendario che permette, utilizzando la casella postmaster, di gestire uno specifico calendario, visualizzabile da tutte le caselle del dominio.
Calendari multipli Ideale per configurare più calendari personali da poter gestire separatamente, secondo le proprie esigenze.
@ammassi.it
CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZI GRATUITI

Le presenti Condizioni Generali e le eventuali Condizioni Aggiuntive del Servizio richiesto elencate qui di seguito, si ritengono lette e accettate dall’Utente dal momento in cui, completando la procedura indicata nel sito www.ammassi.it e in tutti i suoi sottodomini (da qui in seguito anche “Sito”), procede selezionando l’opzione “Accetta” e/o comunque accede al Servizio e/o lo utilizza.
Queste Condizioni Generali annullano e sostituiscono tutte le Condizioni Generali precedenti.

1. PREMESSA
Le condizioni contrattuali sotto riportate si riferiscono a tutti i servizi attualmente erogati da Ammassi.it, o come in futuro potranno essere ridenominati, e sono regolati, oltre che dalle presenti Condizioni Generali, dalla Richiesta di adesione ai Servizi offerti da Ammassi.it e dalla liberatoria per la gestione dei dati personali trattati ai sensi del Dlgs 196/03. L’accettazione delle presenti condizioni è condizione necessaria per l’utilizzo dei servizi offerti da Ammassi.it si riserva la facoltà di ampliare e modificare o eliminare la gamma delle funzionalità offerte all’interno dei Servizi resi. Qualora, alla luce delle specifiche delle eventuali nuove funzionalità, sia necessaria un’integrazione alle presenti Condizioni Generali e alla Richiesta di adesione al Servizio, o un loro adeguamento, Ammassi.it comunicherà le suddette innovazioni in modo opportuno. La registrazione per i Servizi a pagamento deve essere necessariamente sottoscritta da un adulto. La registrazione per i servizi gratuiti può essere effettuata anche da minorenni che abbiano già compiuto i 16 (sedici) anni.

2. OGGETTO
Le presenti Condizioni Generali si applicano ai servizi sia in abbonamento oneroso che gratuito (nel seguito chiamati “Servizi”) offerti ed erogati da Ammassi.it .

Ulteriori condizioni possono applicarsi ad ogni specifico Servizio. Per prenderne conoscenza si rimanda alle varie condizioni aggiuntive, i cui collegamenti sono allegati in testa alla presente. L’utente dei servizi gratuiti è identificato dai dati inseriti dal medesimo in sede di registrazione (nel seguito chiamato “Utente”), l’utente che ha sottoscritto uno o più abbonamenti ai servizi a pagamento di Ammassi.it potrà essere indicato anche col termine “Cliente” sia nel presente contratto, così come nelle rispettive condizioni aggiuntive. Per la descrizione tecnica ed organizzativa dei Servizi, si rimanda al sito internet www.ammassi.it . Nel caso in cui i dati personali obbligatori forniti dall’Utente o Cliente risultassero, anche da un controllo successivo, errati, non completi o non esistenti, Ammassi.it si riserva la facoltà di non attivare, di sospendere o di terminare il Servizio in qualsiasi momento senza alcun preavviso.

3. DURATA DEL SERVIZIO
L’abbonamento ai Servizi gratuiti ha durata indeterminata salvo revoca da comunicare da parte di Ammassi.it via e-mail con un preavviso minimo di 30 giorni, da parte dell’Utente eliminando la casella utilizzando il servizio “Elimina casella” presente nel Sito. All’atto della cancellazione, se presenti nella sezione dei “Dati di registrazione”, verranno conservati su esplicita richiesta per un anno i canali alternativi di comunicazione registrati e verificati associati all’indirizzo di posta, per permettere all’attuale intestatario un eventuale recupero successivo dell’indirizzo stesso. Trascorso tale tempo, i canali alternativi verranno eliminati e l’indirizzo di posta disattivato non sarà più riutilizzabile.
L’eliminazione totale dell’account avverrà entro 30 giorni dalla data di avvio della procedura effettuata dall’Utente. E’ possibile richiedere conferma dell’avvenuta eliminazione scrivendo all’indirizzo email@ammassi.it
L’abbonamento a ciascun Servizio a pagamento ha durata iniziale fissata dalla data di attivazione del Servizio stesso da parte di Ammassi.it e conseguente scadenza al termine dell’ultimo giorno del periodo di abbonamento sottoscritto come riportato nella descrizione in fattura.

4. ATTIVAZIONE E SOSPENSIONE
Il contratto si perfeziona: -per i servizi gratuiti, nel momento in cui Ammassi.it fornisce il Servizio sulla base dell’ accettazione on line delle condizioni di contratto da parte dell’utente; -per i servizi a pagamento, nel momento in cui il Cliente conferma l’avvenuta quietanza del corrispettivo, e comunque entro ed non oltre 15 giorni lavorativi da tale controllo.In caso di mutamento delle condizioni tecniche e normative per la fornitura del Servizio, Ammassi.it avrà il diritto potestativo di sospendere in qualsiasi momento la fornitura del Servizio con un preavviso di quindici giorni notificato via posta elettronica all’indirizzo collegato al presente contratto di abbonamento.
Nel caso dei servizi di posta elettronica gratuiti, se l’Utente non accede alla propria casella di posta per un periodo superiore a 60 gg solari consecutivi, Ammassi.it congelerà la casella stessa tramite blocco alla ricezione di nuovi messaggi.
L’Utente, se accede entro 60 giorni solari consecutivi dal congelamento, ripristinerà automaticamente l’accesso e ritroverà lo storico dei messaggi. Trascorsi 120gg solari consecutivi di NON accesso alla casella gratuita, il giorno seguente, ovvero il giorno 121, tutto il contenuto della casella sarà totalmente eliminato. Verranno conservati per un anno l’indirizzo della casella e i canali alternativi di comunicazione registrati e verificati per permettere, tramite la sottoscrizione di un nuovo contratto di abbonamento a pagamento, un eventuale recupero successivo dell’indirizzo stesso. Trascorso tale tempo, i canali alternativi verranno eliminati e l’indirizzo di posta disattivato non sarà più riutilizzabile.
Tutti gli indirizzi di posta disattivati non saranno più riutilizzabili.

5. RECESSO/DISDETTA
5.1. L’Utente, per i servizi gratuiti, ha diritto di recedere in ogni momento dal contratto, il conferimento del presente diritto di recesso costituisce condizione migliorativa per il consumatore rispetto alle disposizioni previste dal D. Lgs. 50/92 e rispetto al DLgs. 185/99 ed al DLgs. 206/05 che devono pertanto ritenersi assorbite. Entro 48 ore dalla comunicazione di recesso da parte dell’Utente, Ammassi.it provvederà a disabilitare i Servizi e a cessare ogni trattamento dei dati previsto secondo la vigente informativa per la Privacy riportata sul sito di Ammassi.it.

5.2. Per i Servizi a pagamento, ai sensi del DLgs. 206/05 art. 52, il Cliente ha il diritto di recedere da un contratto di primo abbonamento ai servizi di Ammassi.it stipulato a distanza, entro quattordici giorni lavorativi decorrenti dal giorno della conclusione del contratto stesso ovvero dal giorno della trasmissione dell’attivazione del servizio stesso, effettuata da Ammassi.it, tramite i canali concordati con il Cliente, al netto delle commissioni applicate per il tipo di pagamento scelto in fase d’ordine, con un importo minimo di 1 euro.

5.3. L’utilizzo del servizio attivato, prima dei quattordici giorni previsti per l’eventuale recesso, così come l’invio dei documenti richiesti a seguito di un ordine PEC, implica, ai sensi dell’art. 51 comma 8 del D.LGS. 206/05, l’esplicita volontà del Cliente di rinunciare al periodo di recesso previsto dall’art.52 del D.LGS. 206/05; sono esclusi eventuali invii tecnici di informazioni al Cliente da parte di Email.it S.r.l.

5.4. Il diritto di recesso si esercita con l’invio, entro i termini previsti, di una comunicazione scritta trasmessa via posta elettronica indirizzata a email.@ammassi.it. L’avviso di ricevimento non è, comunque, condizione essenziale per provare l’esercizio del diritto di recesso. Ammassi.it chiederà conferma della disdetta tramite i canali alternativi di comunicazione concordati con il Cliente. Si ricorda comunque che, ai sensi dell’art. 53 comma 4: “L’onere della prova relativa all’esercizio del diritto di recesso conformemente al presente articolo incombe sul consumatore”.

5.5. Qualora il recesso anticipato rispetto alla scadenza sia esercitato da Ammassi.it e non sia addebitabile a violazioni contrattuali commesse dall’Utente, quest’ultimo ha diritto al risarcimento dell’eventuale rateo del canone di abbonamento già pagato ma non goduto, con esclusione di ogni altro indennizzo. In caso di recesso esercitato dall’Utente, al di fuori di casi di violazioni del Contratto commesse da Ammassi.it, l’Utente rinuncia espressamente al recupero del rateo dell’eventuale canone annuale già versato per il periodo non goduto.

5.6. Il diritto di disdetta non si applica ai contratti di rinnovo abbonamento.
Entrambe le parti possono altresì disdire anticipatamente dall’abbonamento in casi diversi da quello contemplato al paragrafo precedente, inviando all’altra parte con le modalità indicate al punto 12 un preavviso scritto di trenta giorni rispetto eventualmente alla data di disdetta richiesta.

5.7. Sia in caso di recesso che di disdetta, Email.it bloccherà l’accesso ai servizi in conformità alle condizioni contrattuali stipulate e provvederà alla distruzione di tutti i dati conservati non necessari ad obblighi di legge o a legittimi fini di salvaguardia dei propri diritti.

5.8. La disdetta di uno qualunque dei contratti di servizio sottoscritti comporterà la perdita di quanto già pagato e non ancora usufruito.

5.9. In caso di richiesta di eliminazione di una casella @ammassi.it alla quale siano associati Servizi a pagamento, andrà seguita la procedura indicata nelle condizioni aggiuntive relative a ciascun Servizio a pagamento.

6. CANONE
Per i Servizi a pagamento, il canone di abbonamento o rinnovo per la versione di Servizio richiesta è pari al relativo prezzo di listino (pubblicato nei Siti ) in vigore al momento dell’acquisto, al netto di eventuali sconti o promozioni e comprensivo di tutte le imposte eventualmente applicabili al momento dell’ordine. La modalità di pagamento del canone è indicata nelle condizioni aggiuntive relative a ciascun Servizio a pagamento. In caso di ritardo nel pagamento del canone, il Cliente dovrà corrispondere gli interessi di mora ai sensi degli artt. 4 e 5 D.Lgs. 231/2002, fatto salvo il diritto di Ammassi.it di sospendere o disattivare il Servizio stesso. Restano a carico del Cliente la dotazione delle apparecchiature hardware e software e i canoni di accesso alla Rete Internet necessarie per l’utilizzo di ciascun Servizio, così come il costo delle eventuali chiamate telefoniche al provider internet utilizzato.

7. SICUREZZA
L’accesso ai Servizi è consentito mediante un indirizzo di posta e una parola chiave (password).
L’accesso alla Scheda Cliente è consentito mediante un codice di identificazione e una parola chiave (password).
L’indirizzo di posta è un dato pubblico, mentre la password rappresenta la chiave segreta senza la quale non si può accedere ai Servizi.
Di norma potranno essere utilizzate 2 password iniziali: una per il servizio richiesto, l’altra, solo per i servizi a pagamento, per accedere alla propria Scheda Cliente contenente i dati gestionali dei servizi.
L’Utente/Cliente dovrà indicare uno o più metodi di certificazione della propria identità tramite l’inserimento obbligatorio del proprio numero di cellulare e/o di una casella di posta alternativa.
Entrambi i canali di comunicazione dovranno essere certificati tramite procedura automatica indicata sul sito.
Il numero di cellulare verrà utilizzato unicamente per informazioni di sicurezza relative al proprio account di posta.
La casella alternativa dovrà essere diversa dall’account stesso, non potrà essere una casella PEC e potrà essere utilizzata per il ripristino della password e per comunicazioni tecniche sui servizi attivati.
L’Utente/Cliente sarà tenuto a modificare, sotto la sua responsabilità, al primo utilizzo le password iniziali.
L’Utente/Cliente è tenuto a scegliere una password non banale, di non facile individuazione.
L’Utente/Cliente prende atto ed accetta che qualsiasi operazione effettuata utilizzando le Credenziali di Accesso si presume effettuata dall’Utente/Cliente stesso e che la conoscenza da parte di terzi delle Credenziali di accesso e/o degli ulteriori codici comunicati da ammassi.it all’Utente/Cliente, potrebbe consentire a questi ultimi l’indebito utilizzo del Servizio nonché l’accesso alle informazioni e/o ai contenuti o dati trattati mediante esso.
L’Utente/Cliente è pertanto tenuto a conservare le proprie Credenziali con la massima riservatezza e sarà responsabile di qualsiasi danno e conseguenza pregiudizievole arrecati a Ammassi.it o a terzi in dipendenza della mancata osservanza di quanto sopra. L’Utente/Cliente si obbliga a cambiare la password nel più breve tempo possibile in caso di smarrimento o furto della medesima, nonchè ad informare tempestivamente Ammassi.it di qualsiasi loro uso non autorizzato o di qualsiasi altra riscontrata violazione alla sicurezza.
Per ragioni di prudenza, comunque, preferiamo ricordare agli Utenti/Clienti (Titolari delle caselle di posta ai sensi degli articoli 4 e 5 del GDPR, si veda informativa privacy) di aggiornare le proprie password delle caselle di mail, con cadenza almeno semestrale e, se le mail possano contenere dati particolari, ai sensi degli articoli 9 e 10 del GDPR, con cadenza trimestrale (tale obbligo in vigore sino al settembre 2018, come definito nell’allegato B del D.lgs 196/2003 e abrogato dal D.lgs 101/2018, è da considerarsi almeno come linee guida per soddisfare le misure idonee richieste al Titolare di una casella di posta dall’art. 32 del GDPR).
Invitiamo pertanto a modificare la password della casella con regolarità e mantenere sempre aggiornati i canali di comunicazione per garantirsi ulteriormente da possibili violazioni e ricordiamo che Ammassi.it, quale responsabile del trattamento ai sensi dell’art. 28 del GDPR, potrà consigliare per i propri servizi il cambio della password almeno una volta all’anno.
La password e i canali di comunicazione possono essere modificati dall’Utente in qualunque momento tramite i collegamenti inseriti nel Sito a questo scopo.

8. DIRITTI E DOVERI DELL’UTENTE
L’Utente prende atto del fatto che è vietato servirsi o dar modo ad altri di far uso dei Servizi per effettuare operazioni che arrechino danni o turbative ad altri utenti e/o a servizi operanti nella Rete Internet e/o che violino le leggi e i regolamenti vigenti. In particolare, ma non solo, è vietato servirsi o dar modo ad altri di fare uso dei Servizi per:

compiere atti contro la morale o l’ordine pubblico o con lo scopo di molestare la quiete altrui, danneggiare chicchessia o violare o tentare di violare comunque il segreto della corrispondenza;
inviare a terzi messaggi non richiesti e indesiderati (“spamming”) analogamente a non gestire un account per conto di, o in collaborazione con, o rivendendo il servizio per persone o aziende incluse nel registro delle attività di spam conosciuto (Spamhaus Register of Known Spam Operations) (ROKSO) su http://www.spamhaus.org;
effettuare tentativi non autorizzati di accesso a qualsiasi account o computer che non gli appartengono;
ottenere o cercare di ottenere servizi utilizzando modi per eluderne il pagamento dovuto;
intercettare, impedire, interrompere illecitamente comunicazioni informatiche o telematiche o rivelarne il contenuto;
violare, sottrarre o sopprimere la corrispondenza informatica o telematica tra terzi;
comunicare in rete in modo offensivo, ingiurioso o diffamatorio;
trasmettere, distribuire o mantenere qualsiasi tipo di materiale che violi qualsiasi Legge o regolamento in vigore; questo include, senza limitazioni, materiale protetto da copyright, marchi registrati, segreti industriali o altre proprietà intellettuali, materiale pornografico, diffamatorio o che costituisce trattamento illecito di dati personali o viola le leggi sul controllo delle esportazioni;
violare la privacy degli altri utenti della Rete;
usare i Servizi interferendo con l’uso della rete di Ammassi.itda parte degli altri clienti o degli utenti autorizzati.
L’Utente manleva pertanto Ammassi.it, mantenendola indenne da ogni perdita, danno, responsabilità, costo e spesa, incluse anche le spese legali, derivanti da ogni violazione di tale divieto. L’Utente prende altresì atto che, durante la navigazione in Internet, il caricamento e/o lo scaricamento di eventuali programmi, contenuti o informazioni dalla Rete avviene sotto la propria responsabilità. Ammassi.it permette di utilizzare come proprio indirizzo di posta elettronica, anche nelle aree pubbliche, uno pseudonimo a condizione di poter associare a questo pseudonimo, la vera identità del Cliente in modo da poter fornire, in caso di formale richiesta da parte dell’Autorità Giudiziaria, le informazioni opportune per poter perseguire i reati eventualmente perpetrati tramite lo strumento telematico. Il Cliente acconsente ed autorizza espressamente Email.it, anche ai sensi del D. Lgs. 185/99 art. 10 primo comma e del D. Lgs. 171/98 art. 10, all’utilizzo di mezzi di comunicazione automatizzata anche senza intervento di operatori (mail, sms, posta ordinaria, banner), nei limiti previsti dal consenso al trattamento dei dati personali espresso ai sensi del D.Lgs. 196/03 , per l’invio di messaggi pubblicitari. Ove Ammassi.it verifichi l’esistenza di uno o più episodi di spamming o altri comportamenti vietati aventi comunque origine dalla casella di posta elettronica dell’Utente stesso e/o dalla linea telefonica di cui e’ intestatario l’Utente e/o che questi utilizzi per collegarsi alla Rete Internet, Ammassi.it potrà adottare ogni opportuna misura tecnica per interrompere l’accesso dell’Utente al Servizio, o risolverlo ai sensi dell’art. 1456 c.c., senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta comunque salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti dei responsabili di dette violazioni o, in ogni caso, recedere dal contratto di abbonamento ai sensi del punto 3 delle presenti Condizioni Generali. Ammassi.it si impegna a non inviare più di due mail pubblicitarie al giorno per i servizi gratuiti. Ammassi.it manterrà riservati i dati identificativi forniti dal Cliente e non li rivelerà a terzi, fatta salva l’Autorità Giudiziaria che ne faccia espressa richiesta, senza il consenso esplicito del cliente esercitato ai sensi del D.Lgs. 196/03. E’ fatta salva la facoltà di Ammassi.it di trasmettere detti dati a soggetti che abbiano sottoscritto un impegno di riservatezza e che siano stati da lei accettati ad espletare i servizi connessi con l’oggetto del presente contratto. Il Cliente è espressamente informato dell’impossibilità di cedere il presente contratto a terzi, a titolo gratuito o oneroso, temporaneamente o definitivamente, senza il consenso scritto di Ammassi.it. Il Cliente e l’Utente prende atto ed accetta l’esistenza del registro dei collegamenti (log) mantenuto da Ammassi.it. Il registro dei collegamenti ha il carattere della riservatezza potrà essere esibito solo all’Autorità Giudiziaria che ne faccia esplicita richiesta. Ammassi.it adotta le misure tecniche ed organizzative necessarie a garantire la riservatezza del registro dei collegamenti. Al fine di identificare con certezza la provenienza della connessione, il cliente prende atto del fatto che Ammassi.it identifica l’utente nel momento del collegamento ai Servizi mediante il numero identificativo del chiamante. Email.it garantisce la riservatezza delle comunicazioni effettuate attraverso i propri Servizi. Tali comunicazioni non potranno in nessun caso essere oggetto di alcuna forma di verifica, controllo o censura da parte di Ammassi.it o da parte di altri soggetti, con l’espressa eccezione dell’Autorità Giudiziaria.

9. PROFILAZIONE
Per profilazione si intende il processo mediante il quale possono essere rilevate le attitudini commerciali dell’utente manifestate attraverso le navigazioni.
Email.it non gestisce direttamente dati di profilazione, ma tale attività avviene solo tramite terzi concessionari di pubblicità presenti nel nostro sito.
Per verificare e/o modificare le proprie impostazioni sulla privacy si invita a consultare il pannello di gestione cookies fornito dai concessionari, cliccando sull’icona del lucchetto che si trova in basso a sinistra nella homepage www.ammassi.it.
Il processo di profilazione è obbligatorio per gli Utenti dei Servizi gratuiti in quanto parte integrante del recupero dei costi sostenuti per i servizi stessi, facoltativo per i Clienti dei Servizi a pagamento.
Nella profilazione verrà escluso a priori ogni trattamento che possa riguardare direttamente o indirettamente dati particolari o sensibili.

10. LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA’
Ammassi.it si impegna a porre in essere quanto nella propria disponibilità per garantire la funzionalità e la continuità dei Servizi. Tuttavia l’Utente prende atto che nella durata del periodo di abbonamento potranno verificarsi interruzioni per manutenzioni ordinarie e straordinarie dei sistemi, interruzioni che comunque, per quanto possibile e salvo cause di forza maggiore, verranno comunicate in anticipo all’Utente via e-mail e/o sul Portale . L’Utente prende inoltre atto che i Servizi sono resi da Ammassi.it secondo la disponibilità e le condizioni di congestione della rete Internet e/o della rete telefonica, in tutte le tratte percorse al momento dell’accesso. L’Utente riconosce pertanto che la continuità dei Servizi e la qualità degli stessi non dipendono unicamente dai sistemi di Ammassi.it, ma anche dalle sopra richiamate condizioni tecniche. Ammassi.it non risponderà quindi, né verso l’Utente né verso soggetti direttamente o indirettamente connessi all’Utente stesso, per danni di qualsiasi genere, ivi incluso l’eventuale danno subito dall’Utente per mancato profitto, uso o perdita di dati o di altri elementi intangibili, conseguenti a: – ritardi, cattivo funzionamento, sospensione e/o interruzione nell’erogazione dei Servizi; – merci, beni e servizi acquistati od ottenuti dall’Utente da terzi tramite i Servizi; – accesso non autorizzato ovvero alterazione di dati e/o trasmissioni dell’Utente. L’Utente accetta altresì che Ammassi.it possa sospendere la fornitura dei Servizi per garantire gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Ammassi.it non si assume alcuna responsabilità per i danni cagionati con l’uso dei Servizi. Inoltre Ammassi.it non offre alcuna garanzia circa i risultati che sono attesi, sperati od ottenuti con l’uso dei Servizi. E’ comunque espressamente esclusa ogni forma di garanzia implicita o esplicita nella misura in cui ciò non contrasta con le vigenti norme di legge. Le parti convengono e si danno reciprocamente atto che in ogni e qualsiasi caso di controversia non potrà essere richiesto a Ammassi.it altro che il corrispettivo pagato dall’Utente per l’eventuale periodo durante il quale lo stesso non avrà usufruito del servizio. Le transazioni effettuate dagli Utenti e Clienti con gli inserzionisti presenti sul Portale, la consegna e il pagamento di beni o servizi, la prestazione di garanzie ed ogni altro elemento connesso con le transazioni producono effetti esclusivamente tra gli stessi e l’inserzionista. Ammassi.it è completamente estranea alla transazione commerciale. Gli Utenti e i Clienti riconoscono pertanto che Ammassi.it non potrà essere ritenuta responsabile in ordine ai problemi connessi o derivanti, direttamente e indirettamente, dalle transazioni effettuate tramite i suoi servizi.

11. MODIFICHE ALLE CONDIZIONI DEI SERVIZI
Ammassi.it comunicherà ai propri utenti, mediante avviso pubblicato nel Sito e/o via e-mail, eventuali modifiche tecnico/prestazionali e/o economiche apportate ai Servizi, indicando la data di efficacia delle modifiche stesse. E’ responsabilità dell’Utente verificare gli avvisi pubblicati nel Sito o ricevuti tramite e-mail. Nel caso in cui tali modifiche abbiano effetti riduttivi o peggiorativi, e l’Utente non ritenga di accettarle, esso potrà entro trenta giorni dalla data della pubblicazione dell’avviso recedere dal Contratto nel rispetto dei termini e delle modalità di cui al punto 5 – Recesso. In tal caso il Cliente ha diritto al risarcimento dell’eventuale rateo del canone di abbonamento già pagato ma non goduto, con esclusione di ogni altro indennizzo. L’accettazione da parte dell’Utente potrà avvenire sia in forma esplicita, cioè espressa tramite messaggio di posta elettronica all’indirizzo che verrà indicato da Ammassi.it nella comunicazione, sia di fatto, mediante l’utilizzo del Servizio successivamente all’avvenuta comunicazione delle modifiche e/o integrazioni.

12. COMUNICAZIONI
Salvo quanto diversamente previsto nelle presenti Condizioni Generali, le comunicazioni relative agli abbonamenti ai Servizi saranno considerate validamente effettuate se inviate per posta elettronica, ai seguenti indirizzi: verso Email.it – da casella NON PEC a casella email@ammassi.it, da casella PEC a email@pec.it . Verso l’Utente o Cliente: – all’indirizzo di residenza/sede legale o recapito alternativo indicato in sede di compilazione del modulo d’ordine o alla casella di posta elettronica assegnata all’Utente o Cliente con il presente Servizio. L’Utente o Cliente è tenuto a comunicare tempestivamente a Email.it ogni variazione della propria residenza, domicilio e indirizzi di recapito, comprese le variazioni dell’indirizzo di posta indicato per le comunicazioni.

13. FORO COMPETENTE
Per le controversie inerenti al presente Contratto, sarà esclusivamente competente il Tribunale di Pavia (PV).

14. PRIVACY
Per l’informativa dovuta ai sensi del GDPR 2016-679 ex art. 13 si rimanda alla specifica pagina inserita nel Portale collegata al presente modulo d’ordine.

15. RINVIO
Per quanto non espressamente previsto nel presente accordo si applicano le norme di legge vigenti.

16. ACCETTAZIONE DELLE CONDIZIONI
L’Utente dichiara di approvare espressamente, avendo avuto modo di esaminarne lo specifico contenuto, le clausole nn. 3, 5, 8, 9, 10, 11, 13 e 16 e, a tal fine, sottoscrive il presente contratto ai sensi dell’art. 1342 c.c..
Informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell’articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Noi di https://www.ammassi.it/amms/ riteniamo che la privacy dei nostri visitatori sia estremamente importante. Questo documento descrive dettagliatamente i tipi di informazioni personali raccolti e registrati dal nostro sito e come essi vengano utilizzati.

File di Registrazione (Log Files)

Come molti altri siti web, il nostro utilizza file di log. Questi file registrano semplicemente i visitatori del sito – di solito una procedura standard delle aziende di hosting e dei servizi di analisi degli hosting.

Le informazioni contenute nei file di registro comprendono indirizzi di protocollo Internet (IP), il tipo di browser, Internet Service Provider (ISP), informazioni come data e ora, pagine referral, pagine d’uscita ed entrata o il numero di clic.

Queste informazioni vengono utilizzate per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento degli utenti sul sito e raccogliere informazioni demografiche. Gli indirizzi IP e le altre informazioni non sono collegate a informazioni personali che possono essere identificate, dunque tutti i dati sono raccolti in forma assolutamente anonima.

Questo sito web utilizza i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente posizionati sul PC del navigatore all’interno del browser. Essi contengono informazioni di base sulla navigazione in Internet e grazie al browser vengono riconosciuti ogni volta che l’utente visita il sito.

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorarne l’esperienza di navigazione, consentire a chi naviga di usufruire di eventuali servizi online e monitorare la navigazione nel sito.

Come disabilitare i Cookies

E’ possibile disabilitare i cookies direttamente dal browser utilizzato, accedendo alle impostazioni (preferenze oppure opzioni): questa scelta potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione del sito.

Gestione dei Cookies

I cookies utilizzati in questo sito possono rientrare nelle categorie descritte di seguito.

Attività strettamente necessarie al funzionamento
Questi cookies hanno natura tecnica e permettono al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l’utente collegato durante la navigazione evitando che il sito richieda di collegarsi più volte per accedere alle pagine successive.
Attività di salvataggio delle preferenze
Questi cookie permettono di ricordare le preferenze selezionate dall’utente durante la navigazione, ad esempio, consentono di impostare la lingua.
Attività Statistiche e di Misurazione dell’audience (es: Google Analytics)
Questi cookie ci aiutano a capire, attraverso dati raccolti in forma anonima e aggregata, come gli utenti interagiscono con i siti internet fornendo informazioni relative alle sezioni visitate, il tempo trascorso sul sito, eventuali malfunzionamenti. Questo aiuta a migliorare la resa dei siti internet.
Cookie di social media (es: Facebook)
Questi cookie di terza parte vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all’interno del sito. In particolare permettono la registrazione e l’autenticazione sul sito tramite facebook e google connect, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del “mi piace” su Facebook e del “+1″ su G+.
Fornitori di terze parti

I fornitori di terze parti, tra cui Google, utilizzano cookie per pubblicare annunci in base alle precedenti visite di un utente su questo sito.

L’utilizzo dei cookie per la pubblicità consente a Google e ai suoi partner di pubblicare annunci per gli utenti di questo sito (e su altri siti) in base ai dati statistici raccolti su questo sito e sui siti web dei partner Google.

Gli utenti possono scegliere di disattivare la pubblicità personalizzata, visitando la pagina Impostazioni annunci.

Visitando la pagina www.aboutads.info potrai disattivare i cookies dei fornitori di terze parti.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:

fornire l’accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all’invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative di questo sito e delle società da essa controllate e/o collegate e/o Sponsor.
eventuale cessione a terzi dei suddetti dati, sempre finalizzata alla realizzazione di campagne di email marketing ed all’invio di comunicazioni di carattere commerciale.
eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
gestione contatti;
Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:

raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.
Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Diritti dell’interessato

Ai sensi ai sensi dell’art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:

conoscere, mediante accesso gratuito l’esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l’esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
l’aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l’integrazione dei dati esistenti;
opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

ammassi.it
E-mail: info@ammassi.it
Per esercitare i diritti previsti all’art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall’archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.

Tutti i dati sono protetti attraverso l’uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Informazioni per i bambini

Riteniamo importante assicurare una protezione aggiunta ai bambini online. Noi incoraggiamo i genitori e i tutori a trascorrere del tempo online con i loro figli per osservare, partecipare e/o monitorare e guidare la loro attività online. Noi non raccogliamo dati personali di minori. Se un genitore o un tutore crede che il nostro sito abbia nel suo database le informazioni personali di un bambino, vi preghiamo di contattarci immediatamente (utilizzando la mail fornita) e faremo di tutto per rimuovere tali informazioni il più presto possibile.

Questa politica sulla privacy si applica solo alle nostre attività online ed è valida per i visitatori del nostro sito web e per quanto riguarda le informazioni condivise e/o raccolte. Questa politica non si applica a qualsiasi informazione raccolta in modalità offline o tramite canali diversi da questo sito web.

Consenso

Usando il nostro sito web, acconsenti alla nostra politica sulla privacy e accetti i suoi termini. Se desideri ulteriori informazioni o hai domande sulla nostra politica sulla privacy non esitare a contattarci.
La tutela dei dati personali e della privacy dei minori è divenuta un problema rilevante con l'avvento dei social network. La minore età, infatti, è legata a diritti rafforzati rispetto agli adulti, per cui il trattamento da parte delle aziende dei loro dati deve essere regolamentato in maniera differente.

Minori e età del "consenso digitale"
Regolamentazione ante GDPR
Prima del regolamento europeo i principali social network prevedevano una età minima per iscriversi fissata a 13 anni. Questo perché le principali piattaforme online sono americane, e quindi applicano il limite fissato dalla legge federale Usa: il Children's Online Privacy Protection Act (COPPA). Tale legge prescrive che nessuna persona giuridica (tranne gli enti pubblici) può raccogliere dati relativi a minori di 13 anni. Il COPPA prevede, inoltre, il preavviso di trattamento ai genitori, il consenso degli stessi, dimostrabile a richiesta, l'obbligo di adottare misure di sicurezza e il divieto di sollecitare dati non necessari al trattamento.
La normativa europea precedente, invece, non prevedeva un vero e proprio limite che, però, si poteva ricavare ricavabile dal quadro normativo generale. In Italia, ad esempio, la capacità di agire, ossia l’attitudine del soggetto a compiere atti che incidono nella propria sfera giuridica, si acquista con la maggiore età, quindi a 18 anni (art. 2 Cod. civ.). Il minore con età compresa tra 14 e 18 ha una capacità giuridica attenuata, il minore dei 14 anni non è imputabile e non ha capacità giuridica. Come esempio, consideriamo che la normativa europea prevede espressamente che solo a 16 anni un soggetto può dare autonomamente il proprio consenso al trattamento medico, mentre al di sotto dei 16 anni il medico dovrebbe valutare il grado di maturità del minore per verificare se è in grado di prendere decisioni autonome, oppure raccogliere il consenso di un genitore o tutore.
L'adolescente (minore tra i 16 e i 18 anni non soggetto ad obbligo scolastico) ha una capacità giuridica attenuata, può sottoscrivere un contratto (come quello di iscrizione ad un social), ma non dovrebbe poter acconsentire ad atti che richiedono un consenso libero, specifico ed informato, come accade per la profilazione.
Infatti, occorre tenere presente che l'iscrizione ad un servizio online come, ad esempio, Facebook, non è più, non solo, l'iscrizione al social ma un vero e proprio contratto con quale l'utente consente ad una profilazione spinta dei propri comportamenti. L'iscrizione ad un social network o in genere ad un servizio online, quindi, è assoggettata alle regole per la conclusione dei contratti, per i quali occorre che il soggetto sia in grado di apprezzare la natura e le conseguenze del suo consenso. Il soggetto che offre servizi diretti ai minori ha l’onere di accertarsi che l’interessato sia in grado di prestare validamente il suo consenso, anche se il Working Party art. 29 raccomanda, però, che non si adottino tecniche troppo invasive per accertare la validità del consenso, specialmente quando il trattamento non comporta dei rischi eccessivi per le persone.

Regolamentazione europea col GDPR (dal 25 maggio 2018)
Il nuovo Regolamento europeo (GDPR) ha fissato, con l'articolo 8, una regolamentazione specifica, che però non tocca la capacità di agire del minore, la quale rimane fissata dall'ordinamento civile nazionale.
La norma non riguarda genericamente tutti i trattamenti di dati di minori, ma per la sua applicabilità richiede due requisiti:
- che vi sia un'offerta diretta di servizi della società dell'informazione a soggetti minori di 16 anni (o diversa età fissata dal legislatore nazionale);
- che il trattamento dei dati dei minori sia basato sul consenso. Se, invece, il trattamento ha altra base giuridica, come ad esempio il rispetto di un obbligo di legge, i legittimi interessi, ecc..., non si applica la norma.
In presenza di questi due requisiti, l'articolo 8 prevede il divieto di offerta diretta di servizi digitali (quindi iscrizione ai social network e ai servizi di messagistica), ai minori di 16 anni, a meno che non sia raccolto il consenso dei genitori (occorre accertare che il consenso sia dato dall'esercente la patria potestà) o di chi ne fa le veci. In sostanza il GDPR introduce una deroga per i casi specifici indicati (i requisiti) alla regola generale fissata dall'ordinamento, abbassando il limite dei 18 anni (per l'Italia), quindi una sorta di maggiore età digitale raggiunta la quale è ammesso il consenso al trattamento dei propri dati personali anche con riferimento a profilazione.
Inoltre, tale limite può essere ulteriormente abbassato dagli Stati nazionali (ma il limite non può scendere al di sotto dei 13 anni). In tale prospettiva il legislatore italiano ha fissato il limite di età da applicare in Italia in 14 anni, col decreto di adeguamento del Codice Privacy. Anche altri paesi hanno utilizzato la deroga:
- Croazia, Germania, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Romania, Slovacchia, Ungheria -> 16 anni
- Grecia, Repubblica Ceca, Slovenia, Francia -> 15 anni
- Austria, Bulgaria, Cipro, Italia, Lituania -> 14 anni
- Belgio, Regno Unito, Spagna, Svezia, Inghilterra, Danimarca, Estonia, Latvia, Lettonia, Finlandia, Polonia, Portogallo -> 13 anni.
Chiaramente la norma riguarda soltanto la legittimità del consenso al trattamenti di dati personali ma non incide sulla validità del contratto sottostante, il cui regime giuridico rimane disciplinato dalla legislazione nazionale o da quella del foro competente a decidere eventuali controversie relative al servizio.
Infine, a riprova che la norma è disegnata per tutelare il minore, non certo per ostacolare la messa a disposizione dei minori di servizi, il Considerando 38 specifica anche che "il consenso del titolare della responsabilità genitoriale non deve essere necessario nel quadro dei servizi di prevenzione o di consulenza forniti direttamente ai minori". Il riferimento è a servizi di tutela dei minori quali quelli previsti in materia di cyber bullismo o in genere di sostegno all'infanzia (es. Telefono azzurro). Infatti, le norme in materia riconoscono al minore ultraquattordicenne la possibilità di esercitare i diritti previsti a propria tutela contro il cyberbullismo. C'è da dire che l'ordinamento italiano consente al minore che abbia compiuto 14 anni anche di prestare il proprio consenso all'adozione, cosa che sembrerebbe in contrasto con l'impossibilità di iscriversi ad un social network.
Ricordiamo che generalmente i social network prevedono un apposito modulo (qui quello di Facebook) per comunicare l'esistenza di profili (account) di persone con età inferiore a quella consentita, nel qual caso provvedono a rimuovere l'account.

Servizio della società dell'informazione
Il Regolamento europeo non definisce il "servizio della società dell’informazione”, ma fa riferimento alla direttiva (UE) 2015/1535. L'EDPB fa riferimento anche alla anche alla giurisprudenza della Corte di giustizia, la quale ha affermato che la nozione di servizi della società "interessa contratti e altri servizi conclusi o trasmessi online. Laddove un servizio presenti due componenti economicamente indipendenti, una delle quali è la componente online (ad esempio l’offerta e l’accettazione di un’offerta nel contesto della conclusione di un contratto, o le informazioni relative a prodotti o servizi, comprese le attività di marketing) e l’altra è la consegna fisica o la distribuzione di merci, la prima rientra nella definizione di servizio della società dell’informazione, mentre la seconda no. La consegna online di un servizio rientrerebbe nell’espressione servizio della
società dell’informazione di cui all’articolo 8 del regolamento generale sulla protezione dei dati" (EDPB, Linee guida sul consenso, 2020). Per l'applicabilità della normativa più stringente occorre, però, che il servizio sia fornito direttamente ad un minore, per cui l'indicazione che il servizio è offerto esclusivamente a soggetti non minori esclude l'applicabilità della restrizione.
Attualmente la regolamentazione di alcuni servizi online prevede questi limiti di età:
Facebook: i minori di 13 anni non possono iscriversi, i minori di 16 potranno iscriversi solo col consenso del genitore;
Whatsapp: i minori di 13 anni non possono iscriversi, per i minori di 16 occorre il consenso del genitore;
Twitter: i minori di 16 anni non possono usare Periscope;
TikTok: i minori di 13 anni non possono iscriversi, i minori di 16 anni hanno gli account privati di default e i messaggi diretti disattivati, i minori di 18 anni hanno gli account collegati ai geniori.

Codice privacy e legittimi interessi
Il decreto di adeguamento del Codice privacy al GDPR stabilisce che in caso di trattamento di dati di minori in base ai legittimi interessi la notifica del trattamento al Garante nazionale va fatta solo per i trattamenti dei dati personali funzionali all'autorizzazione del cambiamento del nome o del cognome dei minorenni.

Minori e cronaca
L'attuale normativa prevede un generale principio di preminenza dell'interesse del minore, il quale comporta delle limitazioni nel trattamento dei dati personali anche da parte dei giornalisti, il cui trattamento normalmente è svincolato da limiti. Fermo restando che la valutazione dell'interesse pubblico alla pubblicazione dei dati dei minori va attuata dal giornalista, questi ha comunque l'obbligo di non pubblicare informazioni o immagini del minore se non nell'interesse oggettivo del minore stesso, e di astenersi dalla pubblicazione di informazioni in grado di consentire l'identificazione del minore stesso, anche a livello locale. Intendendosi che si deve far riferimento anche ad una identificazione indiretta (ad esempio, la pubblicazione di dati o informazioni di genitori, parenti, amici, ecc...).

Adozioni
La notizia che un minore è in stato di adozione non si può pubblicare a meno che non vi sia l'espresso consenso dei genitori. Con riferimento ai bambini adottati, infatti, non solo si deve considerare la normativa in materia di protezione dei dati, ma anche quella specifica in materia di adozione, che prevede l'affidamento ai genitori della scelta sui modi e i termini per informare il minore del suo stato di adottato.
La normativa (legge 4 maggio 1983) disciplina altresì i presupposti perché l'adottato possa accedere alle informazioni sulla sua origine e i suoi genitori biologici. Per cui è vietato anche diffondere, con riferimento a storie di figli adottivi, i dati reali e le informazioni idonee a permettere l'identificazione dei genitori reali.

Cyberbullismo
La recente legge 71 del 2017 ha previsto degli specifici compiti da parte dell'Autorità Garante per la Privacy in materia di cyberbullismo. La legge prevede misure di prevenzione ed educazione nelle scuole, sia per la vittime che per gli autori di atti di cyberbullismo. Inoltre, i minori potranno chiedere l'oscuramento o la rimozione di contenuti offensivi senza dover informare i propri genitori. La richiesta va inoltrata al gestore del sito o al titolare del trattamento, e, in seconda battuta (questa volta a mezzo dei genitori), al Garante, che interverrà in 48 ore.
-> modello per la segnalazione di atti di cyberbullismo

Pubblicazione di fotografie online
La pubblicazione di una fotografia online si inquadra pacificamente nel trattamento di dati personali e sensibili, e costituisce interferenza nella vita privata del minore. In tal senso occorre fare particolare attenzione nel pubblicare immagini di minori, anche se si tratta dei propri figli.
Una recente sentenza del tribunale di Mantova (novembre 2017) ha stabilito che per la pubblicazione delle foto dei figli occorre il consenso di entrambi i genitori. In assenza dell'accordo dei due genitori la foto non è pubblicabile. Il giudice Berardi ha, infatti, sostenuto che la pubblicazione delle immagini da parte della madre, ma in assenza di consenso del padre, viola l’articolo 10 del codice civile in tema di diritto all’immagine, e viola gli articoli 4,7,8 e 145 del d. lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (Codice Privacy) riguardanti la tutela della riservatezza dei dati personali, nonché gli articoli 1 e 16, I comma, della Convenzione di New York del 20/11/1989 sui diritti del fanciullo, ratificata dall’Italia con legge 27 maggio 1991 n. 176.
Analoga decisione è stata presa dal tribunale di Gelderland (Paesi Bassi), che ha vietato alla nonna la pubblicazione di immagini del nipote minorenne in assenza del consenso dei genitori.
Inoltre l'art. 13 del decreto del Presidente della Repubblica 22 settembre 1988, n. 448 (Codice del processo penale minorile) vieta "la pubblicazione e la divulgazione, con qualsiasi mezzo, di notizie o immagini idonee a consentire l'identificazione del minorenne comunque coinvolto nel procedimento. 2. La disposizione del comma 1 non si applica dopo l'inizio del dibattimento se il tribunale procede in udienza pubblica". Il divieto in questione si osserva anche in caso di coinvolgimento a qualunque titolo del minore in procedimenti giudiziari in materie diverse da quella penale.